sabato 22 giugno 2013

Hey Italy.

Beh che dire..sono a casa. E' strano, davvero strano. C'è stato un po' di shock culturale, diciamo che ad alcune cose non sono più abituata e nemmeno mi ci voglio riabituare. Qua tutte le persone attorno a me parlano italiano, e mi da fastidio. Le persone che urlano parlando al cellulare mi danno fastidio. Salutarsi con i due baci sulla guancia mi da fastidio, preferisco gli abbracci.
In aereo sono riuscita a dormire due ore, tra l'altro ho dovuto cambiare terminal e non lo trovavo, diciamo che essere a JFK da sola per 8 ore non è stata una delle esperienze più belle della mia vita, ma okay. Arrivata a Malpensa ho ritirato quasi subito la valigia, e mia mamma mi ha fatto il video mentre uscivo agli arrivi, che chiaramente non riesco a postare. C'erano mio nonno, l'altro mio nonno, i miei genitori e Ale, un mio carissimo amico che conosco da 15 anni. C'era anche Pepe, il mio barboncino, con una maglietta con la bandiera italiana e la scritta 'bentornata sorella', bel patatino mio. Appena l'ho visto non riuscivo a smettere di dire 'ma quanto sei minuscolooo?' perchè ormai mi ero abituata alle dimensioni della bestia Oliver. Volevo la pizza, ma la mia famiglia mi ha giustamente ricordato che alle 9 del mattino le pizzerie sono chiuse lol, quindi siamo andati a casa, nel tragitto non ho fatto altro che parlare di Jake, cosa che secondo me non avrei dovuto fare con lì Ale, ma lui sembra avermi capito perfettamente e dice che è normale che io parli dell'America. Appena arrivata a casa dei miei nonni ho mangiato bresaola, grana e prosciutto crudo dhfkjdgf, nettare degli dei. Ho dormito da mezzogiorno alle 7 ahah e poi a cena sono andata con i miei a mangiare la pizza a Pavia, mamma mia la bontà, gente, la bontà. A casa ho appeso la bandiera in camera mia e poi sono andata a letto a mezzanotte, stranamente sono pure riuscita a dormire e l'indomani mattina sveglia alle 6:30 per andare a fare gli esami del sangue yuhuu, ho seriamente paura dei risultati, dopo tutto ciò che ho mangiato in America avrò il colesterolo al limite dell'infarto. Ho sbrigato un paio di commissioni, sono andata a scuola a prendere i programmi, la segretaria per qualche miracolo divino è stata pure gentile, parlato con preside e prof di biologia, scoperto che siccome ho fatto quella materia in America non devo fare l'esame a settembre, gioito come non mai alla vista dei bocciati nella mia classe (finalmente dopo 4 anni non romperanno più le palle), rivisto Edo, parlato con Nigel, andata in Duomo (che è ancora più bello di quanto m ricordassi), andata a casa dell'Ali, rivisto Bea e preso un gelato da GROM (finalmente), andata a fare l'aperitivo sui navigli con i miei amici. Okay, parentesi *rivedere gli amici*: pensavo peggio. Pensavo che stando con loro sarei stata tipo 'oddio che palle voglio tornare in america', invece no. Cioè, a parte che ho praticamente parlato su fb con Bobby per tutta la sera e fatto Skype con Johanna, ho totalmente dedicato le mie attenzioni agli italiani ahaha. Il cibo dello Slice, gente. Ho mangiato come se non ci fosse stato un domani. Ah, e poi continuavo a mandare snapchat ai miei amici americani con le foto dei nostri drink, scrivendo 'hope your having fun in murica!' ahaha. Jake invece mi ha mandato uno snapchat con la foto di un mazzetto di soldi e la scritta 'penso siano abbastanza (per venire in Italia)', che amore. Mi manca non tanto, di più. Ogni cosa che faccio penso 'se Jake fosse qua potrei mostrarglielo...'. Yeah because guess what, alla fine we were not just friends lol. (SCOOOOP, ma penso l'aveste già capito). Ad ogni modo, se quel benedetto iPhone funzionasse, potrei tenermi in contatto con lui, ma non vaaa D: devo andare al centro tim dopo...Ah comunque stavo dicendo dei miei amici...sia a me che all'Ali hanno dato un cartellone con su la bandiera italiana e la scritta 'welcome back', e dietro tutti i loro nomi, bell'idea davvero non me l'aspettavo. Ieri non ho visto nessuno perchè abito in culo ai lupi, mentre oggi andrò dal dietologo. YEAH. Io e l'Ali ce la faremo. SI. SIAMO CARICHE. 10 kg in un mese, prima di scendere in Puglia, ce la possiamo fare.
Bene cambiando argomento, parte psicologica: mi sento come se fosse stato tutto un sogno, come se tutto stia pian piano svanendo. In fondo in fondo so che l'esperienza che ho fatto nessuno me la potrà mai togliere, sarà sempre parte di me, ma è come se ormai fossi troppo lontana da quella realtà. E più che sentirmi con la mia famiglia e con i miei amici non posso far nulla, proverò a mettere dei soldi da parte per tornare a trovarli il prima possibile, ma non si sa mai.

3 days later...
Okay chiedo perdono, ho scritto questo post l'ho scritto penso martedì o mercoledì, ma mi ero dimenticata di pubblicarlo. Coi miei amici va sempre meglio comunque, cioè ieri sera all'inizio ero un po', come dire, annoiata, ma poi quando siamo rimasti pochi mi sono divertita un sacco e si vede che quest'esperienza mi ha resa più sicura di me stessa, perchè il nostro è un gruppo particolare, ogni tot si aggiunge gente nuova, amici di amici, è un gruppo un po' in movimento. Li ho seriamente odiati quando hanno fatto camminare me e l'Ali per un'ora e mezza perchè da Brera hanno voluto spostarsi in Solari, ma okay. Gli esami del sangue non sono andati male come pensavo, ma la dieta si fa lo stesso. Bene gente, ora vi metto un paio di foto e poi a breve farò il post conclusivo di questo blog che è stato per me come un compagno nell'esperienza più bella della mia vita :)
Ciao a tutti :)





10 commenti:

  1. Che cosa strana...Tu sei tornata e fra pochissimo tocca a me partire! Comunque grazie davvero per aver scritto questo blog perché è stato davvero utile e anche divertente leggere i tuoi racconti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te per averlo letto e buona fortuna per la tua esperienza, non sai come ti invidio che stai per partire!

      Elimina
  2. ciao non ci posso credere...è tutto un anno che leggiamo il tuo blog e "viviamo" con te...e la prima sera in Italia..che fai? vieni a mangiare una pizza ..dove? qui! a Pavia!! ah, saperlo!! (allora esisti davvero!! lol) ciao!
    famiglia di Matteo in partenza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahaha, vengo sempre a Pavia a mangiare la pizza, sin da quando sono piccola. si, esisto davvero ahaahah. buona fortuna a matteo allora ;)

      Elimina
  3. Mamma mia, è stranissimo leggere "a breve scriverò il post conclusivo". Mi ero troppo abituata a leggere i tuoi aggiornamenti, e ora come farò? Spero di vivere anch'io un'esperienza bella quanto la tua!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lo spero anche io per te! è l'esperienza più bella al mondo! anche io come farò senza questo blog? ahaha, sono contenta che ti sia piaciuto comunque! un bacio

      Elimina
  4. Il tuo è stato probabilmente il blog che ho letto con più piacere! E' stranissimo pensare che questa esperienza sia finita, e che tu ora sia già tornata in Italia. Grazie mille per averlo scritto, so che mi aiuterà un sacco! Baci

    RispondiElimina
  5. Ciao ! Ma alla fine lo fai quel video con tutti i tuoi ricordi dell'anno all'estero?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'ho gia pubblicato nel post precedente

      Elimina